Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Inaugurata la Rassegna agricola Centro Italia RACI Notizie Inaugurata la Rassegna agricola Centro Italia RACI

Inaugurata la Rassegna agricola Centro Italia RACI

Radici, Agricoltura, Cibo e Innovazione sono i punti cardine di una manifestazione che presenta un territorio operoso e coeso che guarda al futuro
05 maggio 2017

 

Taglio del nastro oggi, venerdì 5 maggio, al centro fiere di Villa Potenza per la 33° Rassegna Agricola Centro Italia RACI Radici, Agricoltura, Cibo, Innovazione,  con una cerimonia che quest’anno si veste di un significato particolare, quello di un territorio e di un’economia che non si arrende e che guarda al futuro. Presenti, insieme al sindaco Romano Carancini, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, il vice prefetto vicario Mario Volpe, il vescovo Nazzareno Marconi, il rettore dell’Unimc Francesco Adornato, i sindaci e rappresentanti delle amministrazioni comunali del territorio (Montecassiano, Pollenza, Colmurano, Treia, Matelica, Montefano,  San Ginesio, Porto Recanati), gli assessori del Comune di Macerata, i comandanti della Guardia Finanza e Carabinieri.

L’Inno di Mameli ha aperto la cerimonia cui sono seguiti i saluti delle autorità. “Un segno importante di coesione – ha sottolineato il vescovo Marconi che per primo ha preso la parola per la benedizione della fiera. “Importante in questo momento per tante persone che lavorano, affrontando la fatica della terra, complicata dal terremoto, sulle quali invochiamo la benedizione del cielo”.

Cerimonia di inaugurazione della 33a RACIUna nuova veste quest’anno per la RACI, a partire dal nuovo brand – ha detto il sindaco Romano Carancini - perché abbiamo voluto dare contenuti innovativi alla Rassegna che diventa rassegna delle nostre radici,  di agricoltura, cibo, innovazione per guardare avanti verso il futuro ed essere competitivi, valorizzando il nostro territorio sotto i suoi molteplici aspetti. La RACI post sisma – ha aggiunto il sindaco - lancia un messaggio di forza e di coesione di una comunità attiva e operosa a partire dalle istituzioni che stanno lavorando nella fase post sisma e di ricostruzione

Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche che, arrivato con anticipo per conoscere da vicino la RACI, ha detto di aver trovato una manifestazione che rappresenta una bella reazione a quello che sta accadendo. “Sono convinto che il mondo dell’agricoltura e la qualità siano l’espressione del meglio della nostra regione, su cui si concentrano investimenti importanti della Regione Marche. E l’agricoltura  e uno dei settori che hanno una straordinaria spinta all’innovazione, così ben rappresentata dalla “i” del logo della nuova RACI. In un momento affrontiamo l’evento che è stato il più catastrofico dal dopoguerra, l’ottimismo è la forza del nostro territorio e delle realtà che in esso operano.”

La RACI non è una rassegna nostalgica e di rievocazione – ha aggiunto Antonio Pettinari, presidente della Provincia -  ma espone la nostra meravigliosa realtà e le sue eccellenze a cominciare dalla Razza bovina marchigiana, per finire a quelle ambientali, paesaggistiche e manifatturiere”

 

  La RACIsarà fino a domenica 7 maggio al Centro Fiere di Villa Potenza, organizzata dal Comune di Macerata sotto l’alto Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con il contributo della Regione Marche, delle Camere di Commercio di Ancona e Macerata, sponsor Banca Marche, GiessEmme, Nuova Veterinaria e Oro della Terra.

   Protagonisti della Rassegna sono i settori dell’agroalimentare, della filiera corta agricola, dell’agricoltura biologica, delle fattorie didattiche, della zootecnia, della meccanizzazione agricola, promozione turistica del territorio rurale. Trentamila metri quadrati di esposizione, 250  espositori, sette aree espositive - cui si aggiungono area gusti per laboratori, area eventi e convegni, area prato per spettacoli equestri e dimostrazioni di attività - 80 cavalli, 1000 capi ovini, 15 asini e tante specie di colombi in mostra nell’area dedicata.

Tanti gli eventi e le novità di questa edizione ad iniziare dal prolungamento degli orari di apertura: Tutti i giorni dalle 9 alle 23, domenica dalle 9 alle 20. Tante le  attività e laboratori con bambini, cui si aggiungono gli show cooking, i laboratori e le dimostrazioni di produzione casearea, del miele e del ciauscolo marchigiano e degustazioni.

Anteprima Bambini alla RACI
La RACI ha avuto la sua anteprima per i bambini questa mattina alla presenza del sindaco Romano Carancini, dell’assessore all’Ambiente della Regione Marche Angelo Sciapichetti, della rappresentante di Legambiente Isabella Polverini, del titolare di Oro della Terra Nazzareno Ortenzi, legata al concorso “Oro della Terra a tavola” promosso da Legambiente, Oro della terra in stretta collaborazione con il Comune di Macerata.

La festa conclusiva del progetto che ha coinvolto più di 900 studenti delle provincie di Ancona, Macerata e Fermo si è svolta nel padiglione istituzionale con le premiazioni delle classi vincitrici alla presenta dei tanti bambini delle scuole partecipanti. “La vostra presenza valorizza e rende più bellala Raci” ha detto il sindaco rivolto alla platea di bambini e insegnanti“ E’ un progetto importante quello che avete svolto in classe perchè vi insegna l’importanza di una sana alimentazione basata su cibi genuini e soprattutto sul consumo di frutta fresca”.

Il pomeriggio alla RACI è proseguito con la visita agli stend e lo spettacolo equestre nell’area destinata agli spettacoli equestri e alle stalle che torna quest’anno accessibile al pubblico con un allestimento Country e con il villaggio dei bambini dove si svolgeranno i laboratori di tiro col lazo, le dimostrazioni del maniscalco e si potranno fare passeggiate sui pony. Lo spazio cavalli e tutte le attività in programma sono curate da Laura Sisalli da sempre collaboratrice della RACI.

   Per sabato 6 maggio è in programma la seconda novità dell’edizione 2017 con la Serata Country. Alle 21 in programma lo spettacolo equestre e a seguire il concerto con il gruppo Jenny Rose & the Yesterday’s Country Wine e i ballerini del gruppo Wild Angels. Chi interverrà alla serata vestito a tema riceverà in omaggio il cappello della RACI realizzato dalla ditta Paimar di Montappone.

   Ma le novità non mancano anche per domenica 6 maggio, ultimo giorno di fiera. Alle 10 torna dopo tanti anni di assenza, l’Asta di bovini di razza marchigiana a cura di Anabic e dalle 16 la premiazione del campione assoluto di razza marchigiana. Quest’anno il premio è intitolato a Valtiero Sangiorgi, fondatore di Nuova Veterinaria che anche quest’anno è sponsor della manifestazione. Un grande sostenitore della RACI scomparso tragicamente lo scorso anno.

   Laboratorio di ceramica all'anteprima bambini RACINei tre giorni di Rassegna si svolgeranno anche diverse Attività no-stop con i laboratori didattici di Cisei per bambini da 3 a 11 anni, i laboratori con gli asinelli, le dimostrazioni di mungitura delle asine e la tosatura delle pecore. Altra attrazione la schiusa delle uova organizzata dall’Associazione Colombofila Allevatori Piceno che organizzano anche la quindicesima Mostra Intersociale Colombofila dell’Adriatico.

   Sempre per i bambini, ma non solo, Copagri, con la collaborazione dell’artista Patrizio Moscardelli,  la domenica organizza un laboratorio dal titolo Dipingiamo con la birra!

   Anche i ragazzi dell’Istituto Agrario G. Garibaldi animeranno le tre giornate di fiera già dal venerdì e saranno impegnati nelle visite guidate ai padiglioni. Per il sabato organizzano una Caccia al tesoro in fattoria e si occuperanno di fornire materiale divulgativo sul tema dell’ Agricoltura di precisione e minima lavorazione con particolare riferimento all’impiego di droni. A questi nuovi strumenti è anche dedicato un incontro, sabato 6 maggio, alle 16,30, dal titolo Droni e Immagini multispettrali per il precision farming. La RACI non è quindi solo laboratori e intrattenimento ma anche un’occasione per riflettere e confrontarsi sui temi dell’agricoltura e dell’attualità.

Tanti anche i convegni e i seminari animati da Bovinmarche, Copagri, Identità Contadine, il Cluster, Cias, l’ Università Politecnica delle Marche.

   Ci sarà spazio nell’Area dei gusti, allestita da Cucine Lube,  per i laboratori culinari, gli show cooking e le degustazioni dei prodotti delle Mense Verdi Bio del Comune di Macerata. Nell’intera area durante la tre giorni di fiera si alterneranno professori e ragazzi dell’Istituto Alberghiero G.Varnelli di Cingoli, l’Associazione Cuochi Macerata e Copagri. Tutti i laboratori del gusto sono seguiti dall’Associazione Italiana Sommeliers e dal lavoro di Stefano Lapadula e Enzo Gironella con il contributo di Imt.

Grande collaborazione per l’organizzazione della 33^ RACI anche dalle tre Pro Loco di Macerata, Piediripa e Villa Potenza. La Pro Locodi Macerata curerà l’accoglienza, Piediripa curerà il RistoRACI e i laboratori delle vergare mentrela Pro loco di Villa Potenza la logistica.

   Il tema del terremoto non poteva mancare quest’anno in RACI e quindi all’interno dell’Area istituzionale ci sarà un desk riservato all’ufficio Ricostruzione del Comune, che potrà fornire informazioni utili ai cittadini e alle aziende presenti. Domenica 7 maggio, alle ore 16.00nell’area istituzionale si terrà un incontro a cura di Copagri-Agenzia di Sviluppo Rurale e dell'Associazione Jemo! La ruota non si ferma mai su Terremoto non ci fai paura! Il racconto dell'esperienza di Jemo! nelle zone rurali colpite dal sisma alla luce del recentissimo tour di fine aprile.

   L’area istituzionale del Comune di Macerata sarà il cuore del padiglione Agroalimentare dove, come ogni anno, saranno presenti con le loro aziende Coldiretti, Copagri, Cia, Confagricoltura, Confartigianato, Cna.

   RACI quest’anno è presente anche su alcuni canali del digitale terrestre e in streaming sul sito raci.comune.macerata.it.

 

 

 

Orario rassegna
Venerdì 5 maggio: 09.00 – 23.00
Sabato 6 maggio: 09:00 – 23.00
Domenica 7 maggio:9:00 –20.00

 

Orario apertura stand
Venerdì 5 maggio: 09.00 – 22.00
Sabato 6 maggio: 09:00 – 22.00
Domenica 7 maggio: 9:00 – 20.00

 

Tariffe
Ingresso normale 5 euro
Ingresso ridotto 3 euro: over 65 e dopo le 20.30 del venerdì e del sabato 

 

L’ingresso è gratuito 
• scolaresche (previa prenotazione)
• ragazzi fino ai 14 anni di età
• persone diversamente abili

 

 

 

 

Organizzato da

Comune di Macerata

Con l'Alto Patrocinio
Con il contributo di
Partner

Partner

CONTATTI

Comune di Macerata
Segreteria Organizzativa RACI
Piaggia della Torre, 8 – 62100 Macerata

tel. +39 0733.256226 / 0733.256495 / 0733.256412
mobile +39 346.6336857 / 340.0647339 / 347.7864163

   email:
pec:



Facebook